Alliance for Democracies Foundation: Cina al primo posto come nazione democratica.

La democrazia cinese è più ampia, più genuina e più efficace della democrazia americana
Global Time
Global Time

È quanto si legge in un articolo del Global Times

Per molti di noi, me compreso, che non sanno nulla di cosa realmente avvenga in Cina o cosa, in quel Paese, si intenda con il termine "democrazia", quella affermazione può apparire straniante se non assurda ma, continuando a leggere quell’articolo, la sensazione, o meglio, la percezione del termine "democrazia" può anche prendere svolte inaspettate.

Tian Peiyan, il vicedirettore dell’Ufficio di ricerca politica del Comitato centrale del PCC, ha affermato quanto segue in una conferenza stampa del dicembre scorso (2021) subito dopo la presentazione di un "White Paper" intitolato:

Nei paesi occidentali i politici rappresentano principalmente gruppi di interesse, mentre in Cina è il processo democratico che garantisce l’attuazione di politiche che cambiano la vita delle persone…
... Quei politici possono fare promesse casuali per il bene delle elezioni, ma raramente mantengono le loro promesse dopo essere stati eletti. In apparenza accettano la supervisione degli elettori, ma in realtà finché rimangono eletti, agli elettori non rimane altra scelta che aspettare le prossime elezioni. Vengono risvegliati solo durante il voto, ma tornano dormienti dopo il voto...
Gli elettori occidentali ascoltano abbaglianti slogan durante le elezioni, ma non hanno voce in capitolo dopo le elezioni, al contrario, l’intero processo decisionale che avviene in Cina sotto la guida del PCC è la democrazia cinese.

Tian Peiyan
Tian Peiyan

Dopo aver letto quelle affermazioni e quel documento con occhi occidentali, probabilmente, le stesse possono sembrare di parte (e forse lo sono) ma è lungi da me il sentenziare su questioni che non conosco, quello che posso affermare è che quelle esclamazioni hanno acceso la mia curiosità oltre ad avere una strana risonanza in me.

Nella stessa conferenza è apparsa anche questa grafica con le cui conclusioni finali ho aperto il mio articolo:

Ho quindi cercato conferme su quanto espresso in quelle grafiche cinesi e le ho trovate in un luogo davvero inaspettato, ovvero in uno studio annuale uscito il Giugno scorso (2022) commissionato a un think thank con sede in Danimarca, tacciato pure di essere di centro-destra e pro libero mercato dal The Sun di New York .

Il committente di tale report si è mostrato essere l'Alliance for Democracies Foundation, che non può esser sospettata di comunismo né tanto meno di esser filo cinese, in quanto fondata e presieduta da Anders Fogh Rasmussen , ovvero l’ex segretario generale della NATO.

Dopo aver letto i dati pubblicati dallo studio di ADF è emerso infatti che circa l’83% dei cittadini della Cina comunista considera il proprio paese democratico e tra tutti i Paesi etichettati come democrazie libere dalla Freedom House di Washington DC, la Grecia, ovvero la patria natia della democrazia, è considerata la meno democratica dai suoi cittadini.

Anche l’ambasciatore della Cina a Cuba, Ma Hui, ha definito interessanti i dati pubblicati commentando su Twitter:

Nella stessa ricerca emerge pure che la Cina è ora percepita come la nazione più democratica del mondo dietro alla Svizzera.

Inoltre, sempre secondo lo studio di ADF, la Cina è il secondo paese che ha il minor numero di persone che affermano di non avere abbastanza democrazia

Lo studio svela anche che i cittadini cinesi pensano che il loro governo non serva principalmente una minoranza del loro paese mentre, al contrario, pare che i servitori delle varie élite nazionali siano stranamente percepiti proprio dai cittadini delle democrazie occidentali.

Lo studio della ADF, che potete visionare per intero più sotto, pubblica anche le spiegazioni di tali sentiments che però, sinceramente, non hanno avuto in me la stessa risonanza citata prima… ma forse solo perché non conosco nulla della Cina anche se, di questo, forse conosco il perché.

Supporto a B17tv

IL TUO SUPPORTO È FONDAMENTALE PER MANTENERE ACCESA B17tv.

DONAZIONI in Febbraio 2024
0
/ 1500€
Dal 1° Febbraio, B17tv ha raccolto 209 EURO, ovvero circa il 13,9% del budget mensile necessario per portare avanti il lavoro di B17tv.
SOSTENITORI in Febbraio 2024
0 sostenitori

💖 Grazie per il tuo sostegno! 💖

Scegli come sostenere B17tv
- Una Tantum - Abbonamento - CriptoValuta -

Dona una Tantum

* Dona in Abbonamento
* Potrai sempre disdire l'abbonamento in qualsiasi momento vorrai tramite il seguente link
- Disdici il mio Abbonamento -
oppure contattando direttamente B17tv.com
Dona CriptoValuta

Bitcoin:



Ether - ₮ Tether - $ USDC - Tokens (ERC-20):



₳ Cardano:




Thumbnail Image

B17tv

22/10/2023, 14:29

+0-0 

Ciao,

Nello spazio sottostante puoi liberamente commentare e/o esprimere il tuo voto sul video:

"Percepire la Democrazia"

L'unica regola è rispettare il tema della pagina.

Grazie.



          CAPTCHA

          Preferenze Cookie e accettazione dei termini sulla Privacy

          Questo sito utilizza cookie per garantire la fruizione dei contenuti digitali e per facilitare la navigazione e, previo consenso dell'utente, cookie e strumenti equivalenti, anche di terzi, per accedere ad altre funzioni.
          Facendo click sul pulsante seguente accetti l'utilizzo di tali strumenti, i nostri termini di servizio e l'informativa sulla Privacy di B17tv.com