La Crisi di Suez e il protocollo segreto di Sèvres.


1956 - Il Cambio di Equilibrio di Potere nel Medio Oriente.

La Crisi di Suez, avvenuta nel 1956, è stata uno degli eventi cruciali che ha segnato la storia del Medio Oriente. L'interferenza di Gran Bretagna, Francia e Israele nella politica del canale di Suez hanno avuto ripercussioni significative sulle relazioni internazionali e hanno portato a un cambiamento nell'equilibrio di potere nella regione.

In questo articolo e nel documentario, si esaminano gli eventi chiave della crisi e le conseguenze che ha avuto sul Medio Oriente e sulle relazioni internazionali.

Lo scontro diplomatico.

La crisi di Suez iniziò quando Israele, dopo aver firmato gli accordi del protocollo segreto di Sèvres con Gran Bretagna e Francia, lanciò un'offensiva militare contro l'Egitto. Il protocollo fu firmato in risposta all'intenzione del Presidente egiziano Gamal Abdel Nasser, che era intenzionato a comprare le azioni detenute dalla Compagnia del canale di Suez per nazionalizzare il canale.
Le azioni militari successive attuate da Israele e dei suoi alleati contro l'Egitto, nonostante vennero sostenute all'ONU con false giustificazioni, furono condannate a livello internazionale.

Il presidente degli Stati Uniti Dwight D. Eisenhower si oppose all'invasione, affermando che non vi erano giustificazioni morali o legali per tale azione militare mentre Nikita Khrushchev, leader dell'Unione Sovietica, annunciava che gli Arabi non sarebbero stati lasciati soli, minacciando di lanciare i sui missili contro Londra e Parigi.

La Risposta dell'ONU

L'azione unilaterale di Francia, Gra Bretagna e Israele suscitarono l'indignazione della comunità internazionale. Nel Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, Gran Bretagna e Francia utilizzarono il loro diritto di veto per bloccare le risoluzioni che criticavano il loro intervento. Tuttavia, entrambe le superpotenze mondiali, Stati Uniti e Unione Sovietica, condannarono l'attacco, minacciando di votare contro Gran Bretagna e Francia nell'Assemblea Generale dell'ONU e di imporre sanzioni.

L'incapacità di mantenere il controllo.

La crisi di Suez rivelò i limiti della supremazia britannica e francese. L'economia britannica era già fragile prima dell'inizio della crisi e l'instabilità conseguente portò al crollo della valuta britannica. Solo l'aiuto finanziario del Fondo Monetario Internazionale poté evitare il disastro economico. Di fronte a un'opposizione crescente in patria, il primo ministro britannico, Sir Anthony Eden, si dimise. Anche la leadership francese fu messa in discussione e fu costretta ad abbandonare l'intervento.

Conseguenze e lezioni apprese.

La crisi di Suez portò a un ribaltamento dell'equilibrio di potere nel Mondo.

Gran Bretagna e Francia furono costrette ad accettare il loro status di potenze di secondo grado e a considerare il punto di vista degli Stati Uniti nella regione. Inoltre, la crisi accelerò l'impegno degli Stati Uniti nel Medio Oriente, influenzando le sue politiche di supervisione delle forniture di petrolio e contribuendo al suo dominio nella regione.

Per la Francia, la lezione fu quella di stringere legami più stretti all'interno dell'Europa, mentre per la Gran Bretagna fu quella di non mettere più a repentaglio il suo rapporto con gli Stati Uniti.

Per quanto riguarda l'Egitto e il presidente Nasser, la sua difesa della causa araba e l'opposizione all'intervento straniero gli fecero guadagnare il sostegno e la venerazione da parte degli arabi di tutto il Medio Oriente.

In conclusione la crisi di Suez rappresentò un momento di svolta cruciale per il Medio Oriente, che portò a un cambiamento nell'equilibrio di potere nella regione. Quello che accadde nel 1956 rimane un evento chiave nella Storia del Medio Oriente e le conseguenze delle decisioni prese all'epoca si riflettono ancora oggi.

Supporto a B17tv

IL TUO SUPPORTO È FONDAMENTALE PER MANTENERE ACCESA B17tv.

DONAZIONI in Febbraio 2024
0
/ 1500€
Dal 1° Febbraio, B17tv ha raccolto 209 EURO, ovvero circa il 13,9% del budget mensile necessario per portare avanti il lavoro di B17tv.
SOSTENITORI in Febbraio 2024
0 sostenitori

💖 Grazie per il tuo sostegno! 💖

Scegli come sostenere B17tv
- Una Tantum - Abbonamento - CriptoValuta -

Dona una Tantum

* Dona in Abbonamento
* Potrai sempre disdire l'abbonamento in qualsiasi momento vorrai tramite il seguente link
- Disdici il mio Abbonamento -
oppure contattando direttamente B17tv.com
Dona CriptoValuta

Bitcoin:



Ether - ₮ Tether - $ USDC - Tokens (ERC-20):



₳ Cardano:




Non ci sono commenti.

          CAPTCHA

          Preferenze Cookie e accettazione dei termini sulla Privacy

          Questo sito utilizza cookie per garantire la fruizione dei contenuti digitali e per facilitare la navigazione e, previo consenso dell'utente, cookie e strumenti equivalenti, anche di terzi, per accedere ad altre funzioni.
          Facendo click sul pulsante seguente accetti l'utilizzo di tali strumenti, i nostri termini di servizio e l'informativa sulla Privacy di B17tv.com